Il Palio: l'anima di Siena
Visita guidata al territorio, all'oratorio e alla sede museale di una delle 17 contrade di Siena.

Il Palio: l'anima di Siena

Il Palio di Siena, che si corre in Piazza del Campo due volte l'anno, è senza dubbio la corsa di cavalli più conosciuta in Italia. Il primo documento scritto che ne parla risale al 1238, ma il Palio è ancora più antico.

Le 17 contrade di Siena sono come dei piccoli Stati all’interno della città, con le loro sedi, i loro oratori e i musei dove vengono conservati i Palii vinti e altri tesori, come le monture dei contradaioli che prendono parte al corteo storico il giorno della corsa.

Anche se non venite a Siena in occasione del 2 luglio o del 16 agosto, quando si svolge il Palio, potete ugualmente esplorare questo mondo così particolare visitando con me uno dei musei e oratori di contrada.

Lo sapevate che?
Durante l’anno ognuna delle 17 contrade festeggia il suo Santo patrono e in quell’occasione si svolge il cosiddetto “battesimo contradaiolo”, in cui i nuovi nati sono accolti dal priore della contrada suggellandone così l’appartenenza vita natural durante. Nella foto sotto Chiara, mia figlia, riceve il battesimo nella contrada del Valdimontone.